Blog

Perchè i gattini mordono durante il gioco?

I gattini mordono durante il gioco? Prevenire è sempre meglio che curare. Ecco alcuni consigli su come evitare questo comportamento poco gradito del cucciolo.

Il gioco è l’attività più bella da fare con il proprio a-Micio!

Quante volte è capitato, però, che il tuo gatto nel bel mezzo di una battuta di gioco ti mordesse in maniera più decisa del solito?

 

A molti dei cat lovers è capitato almeno una volta che il proprio cucciolo di gatto sferrasse un morso più deciso del solito durante l’interazione ludica.

E’ importante, per evitare comportamenti sgraditi in età adulta, insegnare al proprio cucciolo a non mordere con violenza sin dai primi mesi di vita.

In questo modo, il gioco potrà essere sano, animato e costante nel tempo e non correrai il rischio di farti del male!

Graffi e morsi? Ecco alcuni consigli su come evitarli!

Atmosfera Spa: Mode on!

Vivere in modo confortevole può aiutare il nostro gatto a non essere stressato o ansioso evitando così di mostrare atteggiamenti aggressivi.

Fornire al proprio gatto le giuste risorse di cui necessita è il primo passo utile per evitare comportamenti poco graditi all’interno dell’ambiente in cui vive e con le persone con cui si relaziona tutti i giorni.

  • Assicurati che il gatto segua una routine regolare per i pasti e per il gioco e cerca di limitare i rumori e le novità in casa;
  • Controlla di aver fornito ad ogni gatto presente nell’ambiente domestico i beni necessari per condurre una vita tranquilla (luoghi in cui nascondersi, l’accesso al cibo, all’acqua, alla lettiera e ai tiragraffi); 
  • Utilizza un diffusore di ferormoni nel luogo in cui il gatto trascorre la maggior parte del tempo: questi diffusori permettono di evitare alcuni comportamenti tipici come le graffiature, le marcature di urina e l’impellente ricerca di un luogo in cui nascondersi;

Smettere immediatamente di giocare e ignorare i comportamenti del gatto

Se il tuo cucciolo morde e graffia eccessivamente diventando aggressivo è necessario fargli comprendere che questo atteggiamento è del tutto errato. Quando ciò accade è necessario interrompere immediatamente qualsiasi tipo di interazione o gioco, allontanandosi per diversi minuti dal suo raggio d’azione e ignorandolo (senza farsi ammaliare da espressioni docili e innocenti, non parlargli e non guardare nella sua direzione).

Questo è il modo più efficace per interrompere immediatamente un comportamento di gioco aggressivo ed evitare di avere in casa un gatto aggressivo!

Potrai utilizzare questo metodo non soltanto per il gioco: così facendo ogni volta che il tuo micio adotta un comportamento sgradito saprà di correre il rischio di essere ignorato.

La chiave del successo è insegnare queste cose al tuo gatto finché è un cucciolo ed è ancora nella fase dell’apprendimento.

Nei gatti adulti, questo comportamento funziona con i mici molto attaccati al loro padrone, che quindi soffrirebbero per la sua mancanza di attenzione.

Calma e pazienza sono la virtù dei forti! I gatti reagiscono meglio di fronte ad atteggiamenti positivi, quindi un approccio basato su queste due qualità può essere di grandissimo beneficio per l’apprendimento del tuo micio.

La voce, un’arma in più per insegnare le buone maniere

La voce si rivelerà uno strumento di grande aiuto per educare il  gatto e trasmettergli le nostre sensazioni.

Ogni volta che riceviamo un morso esclamare un <No! Ahi! Oh!> con tono pronunciato servirà a far comprendere al gatto che il comportamento attuato non è corretto.

Queste esclamazioni, associate all’azione di ignorare il suo comportamento rafforzeranno il concetto di atteggiamento sgradito di cui parlavamo pocanzi.

E’ bene però ricordare che c’è una linea sottile tra esclamazione e urlo: se al posto di utilizzare un tono pacato ci arrabbiamo, potremmo far impaurire il nostro micio che, se sottoposto ad una condizione di stress, potrebbe innervosirsi ed avere una reazione poco gradita.

Ricordati di giocare… sempre!

La costanza, la perseveranza e l’allenamento sono da sempre il segreto del successo. La routine legata al gioco è una cosa importante per i gatti, e ripetere le sessioni ludiche per due o tre volte al giorno sarà in grado di aiutarvi ad instaurare un legame solido con il cucciolo ed aiutarlo a liberarsi da eccessi di energia e aggressività.

Lavorare ogni giorno premiando gli atteggiamenti corretti e ignorando quelli sbagliati, permetteranno al gatto di imparare ed apprendere in maniera molto più rapida.

Quando i giochi sono una mossa vincente

Ogni gatto si sa, ha un carattere differente. Se abbiamo avuto la fortuna di accogliere nella nostra famiglia un gatto birbante e pieno di energia, questo sarà sicuramente sempre alla ricerca di un motivo per giocare: alcune delle nostre parti del corpo potrebbero dunque essere il suo bersaglio preferito.

Un proprietario preparato e consapevole saprà che questo è il momento di dare il via all’apprendimento, insegnando al proprio cucciolo che delle vittime perfette per i suoi attacchi esistono, e sono i suoi nuovi e adorabili giocattoli appena acquistati!

 

Giochi consigliati:

– Cannetta con piuma

– Pallina in gomma dura o Catnip

– Pupazzo imbottito

– Topo meccanico

 

Se la sua attenzione non ricade sui giochi o se tu rimani la sua preda preferita, è necessario ricorrere ad un comportamento citato in precedenza: esclamare in modo deciso (ma non troppo) un suono che blocca immediatamente il comportamento sgradito.

Ricorda, una volta insegnato al gatto il corretto modo di comportarsi, di non trattare mai le tue parti del corpo come oggetto di gioco. 

 

Il tiragraffi 

Graffiare è un’azione naturale per i gatti. Tutti i gatti hanno la necessità di affilare le unghie e marcare il territorio su superfici differenti.

Durante il gioco, quindi, il gatto potrebbe utilizzare gli artigli come se volesse cacciare o afferrare qualcosa (questo è un comportamento assolutamente normale per i felini).

Se ciò dovesse però accadere nei confronti di un essere umano, può essere molto pericoloso e, in alcuni casi, molto doloroso!

Proprio per questo motivo è importante imparare sin da quando i gatti sono cuccioli a rivolgere la loro attenzione verso un tiragraffi.
Se il gatto non è naturalmente attratto, ci si può affidare all’aiuto del Catnip spargendone una parte sulla superficie del tiragraffi.

E ora non resta che fare un po’ di coccole al tuo gatto e…. iniziare a GIOCARE!!

 

Redazione Joe Zampetti